Con gli occhi delle Chef

UN GIORNO AL FRANTOIO

E’ iniziata la raccolta delle olive (2018)

Dopo la raccolta, senza far passare troppo tempo, le olive vanno portate al frantoio

Oggi insieme agli amici di COLLEALBERTI, franco e dak, sono andato a frangere le loro olive al frantoio dei Fratelli Caprai a Casciana alta (Pi)

Una volta pesate le olive si versano in vasca dove avviene la defogliazione

Altra fase del processo per ottenere il nostro nettare consiste nel lavaggio dei frutti

Il frantoio dei fratelli caprai è dotato sia di modernissime apparecchiature per la frangitura a freddo, sia di macine in pietra perfettamente funzionanti.

Naturalmente noi abbiamo optato per la linea tradizionale con le macine in pietra

http://michelangelorongo.it/blog/wp-content/uploads/2018/10/img_3522.mov

Dopo la frangitura si passa alla gramolatura che consiste in un lento e continuo rimescolamento della pasta di olive, come si vede nel Video precedente.

Le ultime fasi sono la separazione della parte solida da quella liquida, poi quest’ultima viene mandata al separatore verticale che separa l’olio extravergine d’oliva dall’acquahttp://michelangelorongo.it/blog/wp-content/uploads/2018/10/img_3527.mov

Ormai ci siamo dopo circa 1 ora il nostro nettare e’ pronto e non ci resta che riempire i nostri recipienti in acciaio e poi pesarli in modo da calcolare la resa ottenuta.

L’olio ottenuto e’ ancora caldo quindi aspettiamo che si raffreddi e poi passiamo ad una valutazione sul risultato ottenuto.

Comunque considerando come si presentava la pasta d’olive, il colore è la resa mi sembra andiamo incontro ad un’ottima annata.

Naturalmente ho semplificato molto un percorso lungo e direi anche complesso, che va dalla produzione delle olive all’ottenimento del loro nettare.

“Il consiglio dello Chef”

Olio nuovo su bruschetta di pane

Michelangelo Rongo

Articolo creato 23

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto